Forte innovazione in Provincia

wp-1456590780807.pngUn passo deciso verso il futuro: ora i dipendenti della Provincia di Varese potranno lavorare e sviluppare progetti anche da casa. Il primo passo concreto per l’introduzione del telelavoro nella pubblica amministrazione locale è stato compiuto con una delibera del Presidente Vincenzi, con la quale è stato approvato il regolamento che fissa le condizioni e le norme del nuovo e innovativo metodo di lavoro.
L’obiettivo è quello di razionalizzare e migliorare, con sistemi innovativi, l’organizzazione del lavoro prodotto dall’Ente, realizzare economie di gestione sfruttando al meglio gli strumenti tecnologici, garantire la qualità dei servizi offerti e il raggiungimento degli obiettivi attraverso l’impiego flessibile delle risorse umane e semplificare le attività e le procedure informatiche. Questa modalità alternativa di gestione del rapporto di lavoro porterà benefici anche ai dipendenti coinvolti, garantendo loro un maggior equilibrio tra vita familiare e lavorativa, la riduzione del pendolarismo con un conseguente risparmio in termini di tempo e costi per gli spostamenti, il recupero dei tempi morti in tempi di lavoro o riposo, la riduzione di stress e di ansia, una maggior autonomia organizzativa e di lavoro e la possibilità di accedere alle attività lavorativa anche alle categorie più deboli.
Non tutte le attività amministrative potranno essere tradotte in pratica attraverso il telelavoro. Il regolamento infatti fissa una serie di paletti riguardo ai progetti, alla loro durata di esecuzione, alle mansioni, all’assegnazione dei posti, alle postazioni, agli orari, ai diritti e agli obblighi.
Insomma la Provincia cambia davvero anche passando dal telelavoro.