Più sicurezza sulla strada provinciale a Cunardo

polizialocaleLa strada Provinciale che attraversa Cunardo (SP 43) è una delle più trafficate della Provincia di Varese. Sul suo percorso nel nostro paese si affacciano due supermercati, molte attività commerciali, la banca e le fermate bus frequentate da tanti ragazzi negli orari scolastici. In questi anni molto si è fatto per aumentare la sicurezza di pedoni e automobilisti. La rotonda che ha sostituito il pericoloso incrocio, la messa in sicurezza delle nuove fermate bus, la pista ciclabile protetta, il sottopasso nella zona delle scuole, il semaforo per l’attraversamento pedonale, il collegamento di via baraggia con via Galilei e via volontari del sangue. Grazie a questi importanti interventi la situazione è nettamente migliorata, ma non bisogna mai abbassare la guardia. Sono ancora troppi i mezzi che non rispettano i limiti di velocità. Per questo motivo dall’inizio dell’anno l’amministrazione comunale di Cunardo ha messo in campo un deciso intervento di prevenzione e repressione utilizzando anche nuove apparecchiature come il telelaser. Da gennaio ad oggi le contravvenzioni fatte dalla Polizia Locale sulla SP 43 sono state 420, ben 350 riguardano eccesso di velocità. A questo intervento si aggiungono i controlli durante il giorno della Polizia Provinciale e, nelle ore serali e notturne, da Carabinieri e Polizia stradale.

Non si tratta quindi di fare “cassa con le multe”, gli introiti rimangono modesti se rapportati al nostro bilancio comunale, si tratta invece di dare un forte segnale che con la sicurezza stradale non si scherza. Certo i problemi nel nostro paese non riguardano solo la strada provinciale, nelle strade del centro gli incivili e i maleducati che parcheggiano fuori dagli spazi consentiti sono purtroppo ancora molti. Ma se è vero che da qualche parte bisogna pur cominciare era giusto iniziare dove la sicurezza dei cittadini era messa più a rischio.