Viaggi della memoria: un progetto di legge regionale per sostenerli

Sabato 27 gennaio era il Giorno della Memoria. E’ da li che ho deciso di partire.

Insieme a Luisa Oprandi, dirigente scolastico e consigliera comunale del PD a Varese, ho presentato uno dei primi disegni di legge che porterò in Regione in caso di elezione. Obiettivo: stanziare contributi per le scuole, i Comuni e le associazioni che promuovono le esperienze dei Viaggi della Memoria nei luoghi che hanno tragicamente segnato la storia del ‘900.

A Cunardo, insieme ai comuni vicini, abbiamo portato i 18enni ad Auschwitz, Cracovia, Buchenwald, Norimberga, Sarajevo, Srebrenica, Trieste, Basovizza, Redipuglia e Roma.

>> Qui trovate il testo integrale del progetto di legge sui viaggi della memoria in Lombardia.

PS: proprio sabato, la sindaca leghista di Gazzada Schianno ha pubblicato su Facebook un post irripetibile. La memoria va difesa, non insultata. Porterò al sindaco Cristina Bertuletti la mia proposta di legge regionale per valorizzare i Viaggi della Memoria. La inviterò a partecipare al nostro prossimo viaggio così che possa rendersi conto della volgarità, della non cultura e della superficialità delle sue parole. Chi varca anche una sola volta i cancelli di Auschwitz comprende quanto sia importante lavorare sulla memoria.